Incarichi amministrativi di vertice

(D.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33)

 

art. 15, c. 1,2 Obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi dirigenziali e di collaborazione o consulenza
1. Fermi restando gli obblighi di comunicazione di cui all'articolo 17, comma 22, della legge 15 maggio 1997, n. 127, le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi di vertice e di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, nonche' di collaborazione o consulenza: a) gli estremi dell'atto di conferimento dell'incarico; b) il curriculum vitae; c) i dati relativi allo svolgimento di incarichi o la titolarita' di cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o lo svolgimento di attivita' professionali; d) i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di collaborazione, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato.
2. La pubblicazione degli estremi degli atti di conferimento di incarichi dirigenziali a soggetti estranei alla pubblica amministrazione, di collaborazione o di consulenza a soggetti esterni a qualsiasi titolo per i quali e' previsto un compenso, completi di indicazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato, nonche' la comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica dei relativi dati ai sensi dell'articolo 53, comma 14, secondo periodo, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni, sono condizioni per l'acquisizione dell'efficacia dell'atto e per la liquidazione dei relativi compensi. Le amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornati sui rispettivi siti istituzionali gli elenchi dei propri consulenti indicando l'oggetto, la durata e il compenso dell'incarico. Il Dipartimento della funzione pubblica consente la consultazione, anche per nominativo, dei dati di cui al presente comma.

Dati del Segretario Comunale

Dott. Alessandro Bertoia

Atto di conferimento incarico prot. n. 3232 del 01/03/2018

Tel: 0434.425111

e-mail: segretario@comune.prata.pn.it

 

COMPETENZE

Al Segretario Comunale è affidata l’attività gestionale dell’Ente e la esercita avvalendosi degli uffici, in base agli indirizzi del Consiglio, in attuazione delle determinazioni della Giunta e delle direttive del Sindaco, dal quale dipende funzionalmente.

 

l’organo che assicura la direzione tecnico-amministrativa degli uffici e dei servizi e svolge le seguenti funzioni:

- coordina tutti gli Uffici e i Servizi del Comune;

- coordina l’attività dei funzionari apicali e con essi sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei responsabili dei servizi e degli uffici, dirimendo eventuali conflitti di attribuzione e di competenze comunali;

- esercita altresì il potere sostitutivo nei casi di accertata inefficienza. Solleva contestazioni di addebiti, propone provvedimenti disciplinari ed adotta la sanzione della censura nei confronti di tutto il personale, con l’osservanza delle norme regolamentari;

- adotta provvedimenti di mobilità interna ed esterna agli uffici, sentito il Sindaco, con osservanza delle modalità previste negli accordi in materia;

- esamina collegialmente i problemi organizzativi e formula agli organi elettivi indicazioni e proposte;

- è responsabile dell’istruttoria delle deliberazioni e provvede ai relativi atti per l’esecuzione;

cura l’attuazione e attesta l’esecutività dei provvedimenti;

- partecipa alle riunioni della Giunta e del Consiglio e ne sottoscrive i verbali;

- determina per ciascun tipo di procedimento relativo ad atti di competenza del Comune il settore responsabile dell’Istruttoria, di ogni altro adempimento procedimentale e dell’adozione del provvedimento;

- cura che il funzionario apicale di ciascun settore provveda ad assegnare a sé, o ad altro dipendente addetto al settore stesso, la responsabilità dell’istruttoria e di ogni altro adempimento inerente al singolo procedimento, compresa eventualmente l’adozione del provvedimento finale;

- riceve le designazioni dei capigruppo consiliari e le richieste di trasmissione al Comitato di controllo delle Deliberazioni della Giunta;

- assiste alle riunioni delle Commissioni consiliari ovvero delega un dipendente comunale;

- presiede l’ufficio comunale per le elezioni;

- svolge, all’interno del Comune, funzioni consultive nei confronti degli organi del Comune stesso

Ultimo aggiornamento: 17.02.2016