Catalogo Pubblico delle Informazioni Ambientali

Ai sensi dell'art. 4 del D.Lgs. n. 195 del 19.08.2005 l'Amministrazione Comunale istituisce il Catalogo contente l'elenco delle tipologie delle informazioni ambientali detenute dall'Ente.

Rifiuti

MUD
codice<br />CER Descrizione Anno 2006<br />t/anno Anno 2007 <br />t/anno Anno 2008 <br />t/anno
200301 Rifiuti Urbani non differenziati 1.912,440  1.976,620 1.890,00 
<strong>TOTALE RACCOLTA NON DIFFERENZIATA</strong> <strong>1.912,440</strong>  <strong>1.976,620</strong>  <strong>1.890,00</strong>
200101 Carta e Cartone 130,020 -
200123 Apparecchiature fuori uso contenenti <br />
clorofluorocarburi 12,760 12,480  6,440 
200133 batterie e accumulatori di cui alle voci 160601, 160602 e 160603 nonchè batterie e accumulatori non suddivisi contenteni tali batterie 1,341  0,992 1,429 
200134 Batterie e accumulatori diversi da quelli alla voce 200133  -  - -
200135 Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso diverse da quelle alla voce 200121 e 200123 contenenti componenti pericolosi  6,560 8,000 5,900
200136 Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso diverse da quelle alla voce 200121 e 200135   -
200139 Plastica 30,300 -
200140 Metallo 53,660 79,980   78,760
200201 Rifiuti biodegradabili 445,020 446,500 526,100 
200302 Rifiuti dai Mercati 19,820 19,820 22,380 
200307 Rifiuti ingombranti 229,380 168,140 208,400 
150101 Imballaggi in carta e cartone 127,760 314,260  391,020 
150102 Imballaggi in plastica 47,660 91,240 95,010 
150104 Imballaggi metallici - -  -
150106 Imballaggi in materiali misti 0,029 -  -
150107 Imballaggi in vetro 255,770 272,410   308,120
  <strong>TOTALE RACCOLTA DIFFERENZIATA</strong>  <strong>1.360,080</strong> <strong>1.413,000</strong>   <strong>1.643,550</strong>
200138 legno diverso da quello di cui alla voce 200137 14,120 113,400 101,800 
200306 Rifiuti della pulizia delle Fognature   -  37,920
200304 fanghi delle fosse settiche 16,000 4,000
170107 Miscugli o scorie di cemento, mattoni, mattonelle ceramiche, diverse da quelle di cui alla voce 170106  53,000 79,000 83,100 
170405 ferro e accaio - 0,800 -
200132 Medicinali diversi da quelli alla voce 200131 1,193 0,910  1,010 
160505 Gas in contenitori a pressione diversi da quelli di cui alla voce 160504  -
200108 Rifiuti biodegradabili da cucine e mense 397,460 402,320 421,640 
200110 Abbigliamento 9,002  10,437  17,348
200303 Residui della Pulizia Stradale 106,380  132,360  150,060
200125 Olii e grassi commestibili  1,000  1,140  0,450
080318 Toner esauriti per stampa diversi da quelli di cui alla voce 080317 - 0,045 -
  <strong>TOTALE ALTRI RIFIUTI URBANI<br />NON PERICOLOSI</strong> <strong>598,155</strong>  <strong>886,332</strong>   <strong>775,408</strong>
160211 Apparecchiature fuori uso contenenti <br />
colorofluorocarburi, HCFC, HFC  -
160213 Apparecchiature fuori uso contenenti componenti pericolosi diversi da quelli di cui alle voci 160209 e 160212  -
160601 Batterie al piombo 5,070 8,550   3,350
130802 altre emulsioni 21,740  0,200
150110 Imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose - 0,191 0,152
  <strong>TOTALE ALTRI RIFIUTI URBANI PERICOLOSI</strong> <strong>26,810</strong> <strong>8,941</strong>   <strong>3,502</strong>
  <strong>TOTALE</strong>  <strong>3.897,485</strong>  <strong>4.284,893</strong> <strong>4.312,46</strong>

Qualità delle Acque dei Depuratori Comunali

Depuratore di Via San Giovanni
Periodo Punto<br />Prelievo BOD 5<br />mg/l COD<br />mg/l Solidi Sospesi<br />mg/l Azoto
Gennaio 2008 Ingresso 55  90 28
Uscita 18 55 20 &lt; 0,1 azoto ammoniacale
Luglio 2008 Ingresso 50 85 20
Uscita 10 35 11 3,4 azoto ammoniacale
Ottobre 2008 Ingresso 28 35,3 1,0  
Uscita &lt;2 &lt;6 3,5 0,75 azoto ammoniacale
Gennaio 2009 Ingresso 28 55 11 1,4 azoto ammoniacale
Uscita 7 20 8 0,3 azoto ammoniacale
Aprile 2009 Ingresso 50 80 17 13,2 azoto ammoniacale
Uscita 12 45 5 0,1 azoto ammoniacale
Ottobre 2009 Ingresso 150 230 48 22,2 azoto ammoniacale
Uscita 5 15 6 0,2 azoto ammoniacale
Depuratore di Via Battistine
Periodo Punto<br />Prelievo BOD 5<br />mg/l COD<br />mg/l Solidi Sospesi<br />mg/l Azoto
Febbraio 2008 Ingresso 50  85  38
Uscita 8 25 16 -
Ottobre 2008 Ingresso 65 105 26 -
Uscita 18 40 10 -
Febbario 2009 Ingresso 23 45 26 8,1 azoto ammoniacale
Uscita 8 20 11 7,0 azoto ammoniacale
Ottobre 2009 Ingresso 80 130 48 20,3 azoto ammoniacale
uscita 14 30 10 11,2 azoto ammoniacale
Depuratore di Puja
Periodo Punto<br />Prelievo BOD 5<br />mg/l COD<br />mg/l Solidi Sospesi<br />mg/l Azoto
febbario 2008 Ingresso 14  30 
Uscita 4 10 5 -
ottobre 2008 Ingresso 12 30 10 -
Uscita 8 20 8 -
febbario 2009 Ingresso 16 35 9 7,5 azoto ammoniacale
Uscita 6 15 5 7,2 azoto ammoniacale
ottobre 2009 Ingresso 26 60 28 8,5 azoto ammoniacale
Uscita 10 25 9 2,2 azoto ammoniacale
Depuratore di Villanova
Periodo Punto<br />Prelievo BOD 5<br />mg/l COD<br />mg/l Solidi Sospesi<br />mg/l Azoto
febbario 2008 Ingresso 22 40 12 -
Uscita 6 15 6 -
ottobre 2008 Ingresso 40 70 23 -
Uscita 19 35 12  -
febbario 2009 Ingresso 27 50 14  9,3 azoto ammoniacale
Uscita 8 20 6 6,5 azoto ammoniacale 
ottobre 2009 Ingresso 14 35 8 12,8 azoto ammoniacale
Uscita 6 15 5 12,2 azoto ammoniacale
Depuratore di Ghirano
Periodo Punto<br />Prelievo BOD 5<br />mg/l COD<br />mg/l Solidi Sospesi<br />mg/l Azoto
febbario 2008 Ingresso 32 50 14 
Uscita 8 20 10 -
ottobre 2008 Ingresso 50 80 21 -
Uscita 23 45 16 -
febbario 2009 Ingresso 22 40 18 12,4 azoto ammoniacale
Uscita 9 20 7 10,5 azoto ammoniacale
ottobre 2009 Ingresso 22 45 14 16,2 azoto ammoniacale
Uscita 12 25 7 15,3 azoto ammoniacale

BOD: richiesta biochimica di ossigeno è cioè la quantità di ossigeno disciolto, richiesta, da un certo volume di soluzione di sostanza, per la sua decomposizine aerobica è cioè per completare un processo  di ossidazione biochimica condotto in determinate condizioni. Viene espresso in mg/l di ossigeno. Il BOD è uno dei sistemi più comuni per valutare la misura del grado di inquinamento organico di un'acqua. Viene visualizzato anche nella valutazione della proprietà di pericolosità ambientale delle sostane. Un elevato valore di BOD indica biodegradabilità della sostanza ma anche possibilità di sua incompatibilità con i limiti imposti dalle norme sulla tutela dell'inquinamento. 

COD: domanda chimica di ossigeno. definisce la quanità di ossigeno richiesta per l'ossidazione di una sostanza in ben determinate condizioni di laboratorio. il test del COD è perfettamente riproducibile e fornisce, pertatno, un dato riproducibile sulla ossidabilità chimica delle sostanze. Confrontato con i valori di BOD, può fornire in molti casi, anche il grado di biodegradabilità di un composto chimico. 

Solidi sospesi: materiale grossolano in sospensione.