Capoluogo e Frazioni

Feudo della potente e antica famiglia friulana dei Porcia-Brugnera e culla di uomini distintisi nelle armi, nella diplomazia, nelle lettere (come il cardinale Pileo, fondatore del primo collegio universitario patavino, ancor oggi esistente vicino alla basilica del Santo), Prata ha perduto nel 1420 ogni traccia del suo castello, cancellato dalla volontà di Venezia. Tra i segni di un'agricoltura evoluta e di un'agguerrita industria mobiliera, Prata conserva titoli di antica nobiltà. 

Il comune di Prata comprende le frazioni
Prata (Capoluogo)
Ghirano
Villanova
Puja
Prata di Sopra

e le località
BORGO PASSO
LE MONDE
PERESSINE